Skip links

Let Our People Grow

The world of the Barcelona Cannabis Social Club
di Pietro Milici
116
copie al goal
3%
completato
0
giorni
3 %
Questa campagna non ha raggiunto l'obiettivo minimo dei pre-ordini necessari a pubblicare il libro.
Preferito
Campaign added to favorites
Campaign removed to favorites
Share
share icon heart icon

Project Description

Let Our People Grow
Pietro Milici ci guida nel mondo dei Cannabis Social Club di Barcellona.

L’impatto con i Club fece nascere l’idea di un progetto incentrato sull’attimo immortale di simbiosi tra oggetto e soggetto che si materializza nell’esatto istante in cui si fuma.

I soggetti, catturati attraverso una raffinata tecnica ritrattistica, mostrano tutto l’amore per il genere umano che Pietro esprime attraverso la macchina fotografica.

Il genere umano, è parte centrale del progetto e anche il titolo tende a sottolinearlo.

Il progetto si sviluppa in un arco temporale che abbraccia il triennio 2013-2015. Il background che influenza il lavoro è di duplice natura: emerge un lato più “personale” legato alla curiosità e all’amore sia per il soggetto che per l’oggetto, equilibrato da uno scrupoloso sguardo scientifico ereditato dagli studi universitari. Ci troviamo, in tal modo, difronte ad un lavoro di ricerca che tende a far chiarezza in un campo ammantato da incongruenze, di contraddizioni e perché no di ipocrisia. Una zona grigia di difficile penetrazione.

La storia dei Cannabis Social Club ebbe inizio più di venti anni fa, nella prima metà degli anni ‘90 ed esattamente nel 1994 quando si parlò di breccia catalana con la nascita della Ramon Santos Association. Pochi anni dopo seguì la breccia basca con l’esperienza del Kalamudia che riuscì in alcune conquiste che portarono all’apertura nel 2001 del primo Cannabis Club di Barcellona.

Da sottolineare il termine breccia che indica violazione, violazione della legislazione spagnola. Altresì, quando ci si addentra nel campo delle leggi, ci si imbatte proprio nella zona grigia che ha reso possibile l’affermazione dei Cannabis Club.

Dopo la caduta di Francisco Franco nel 1975, nella stesura della costituzione spagnola per i diritti fondamentali si accolse un’ampia dichiarazione dei diritti individuali e sociali, tra questi: il diritto alla proprietà privata, il diritto alla privacy e il diritto di associazione ed è proprio attingendo a questi diritti che i Club riescono a sopravvivere, e a fiorire in seguito, nella continua lotta burocratica/legale che li vede protagonisti.

È necessario porre l’attenzione, inoltre, sul fatto che le vicissitudini dei Cannabis Club catalani sono legate ad un ulteriore battaglia politica come quella dell’indipendenza catalana e i diversi colori politici che hanno tinto in questi anni il municipio di Barcellona hanno dato il loro contributo alle  altalenanti fortune dei Club.

Il libro mostra una serie di fotografie scattate all’interno dei Club e non solo. Le immagini svelano, nell’accezione propria di togliere il velo, un mondo vario e sfaccettato. Il lavoro svolto non si riduce quindi ad una semplice carrellata di immagini all’interno dei Club intesi come isole difficilmente raggiungibili. I Club sono visti come mezzo di espressione di battaglie che interessano i diritti fondamentali di una regione che a che fare con forze centrifughe e indipendentiste.

I Cannabis Club sono visti come luoghi di aggregazione e di unione. Ponti per una società più civile che lotta per i diritti individuali. Il titolo “Let our people grow” tende a sottolineare una forte richiesta di libertà, intesa come libertà di lotta per l’affermazione dei propri diritti, e di crescita  individuale e di conseguenza comunitaria.

 

Specifiche libro

Il libro mostra una serie di fotografie scattate all’interno dei Club e non solo.Il lavoro svolto non si riduce quindi ad una semplice carrellata di immagini all’interno dei Club intesi come isole difficilmente raggiungibili. I Club sono visti come mezzo di espressione di battaglie che interessano i diritti fondamentali di una giovane nazione, la quale ha a che fare con forze centrifughe e indipendentiste.Le immagini svelano, nell’accezione propria di togliere il velo, un mondo vario e sfaccettato.  
Larghezza:16cm
Altezza:24cm
Pagine:100
Copertina:Paperback
Lingue:English, Italian

Author Informations

NomePietro Milici
Paese USA
Sito webhttp://www.pietromiliciphotography.com/
Questa campagna non ha raggiunto l'obiettivo minimo dei pre-ordini necessari a pubblicare il libro.
Preferito
Campaign added to favorites
Campaign removed to favorites
Share
share icon heart icon

Per favore aspetta...