Skip links

Azimuths of Celestial Bodies

An illustrated topography of my autobiographic journey.
by Francesco Levy
168
copies to goal
7%
completed
55
days
Price (25)
Favorite
Campaign added to favorites
Campaign removed to favorites
Share
share icon heart icon

Project Description

Azimuths of Celestial Bodies
Preface by Daniele De Luigi

There are many ways to tell a story and so many to lie in doing it.

Mine is a journey into the stories and people who formed my family and how this metaphorical river of lives has now merged into myself: the last of my lineage (for now).

The great wars that have upset the European continent during the last century are the common thread, the bitter background, the first cause of the migrations that allowed the intertwining of these stories.

A discourse on the lineage, linking what was with what it is: a return of the memories that have come to me, which I have made mines and which i reinterprets freely.

It is a visual diary, the illustrated topography of an autobiographical journey which explore my geography.

Book Specifications

Width:15cm
Height:21cm
Pages:144
Cover:Hard cover
Language:English

Author Informations

NameFrancesco Levy
CountryItaly
Biography

Nel 2009 si trasferisce a Venezia dove frequenta l’Accademia di Belle Arti con indirizzo -Nuove tecnologie dell’Arte-. Nel 2013 si laurea con una tesi in estetica dei new media. Dal 2013 al 2016 ha frequentato il corso triennale di fotografia alla Fondazione Studio Marangoni di Firenze dove ha conseguito il diploma ed ha vinto la borsa di studio ex aequo come miglior studente del triennio. Nel 2017 espone a Milano nella seconda edizione dell'International Photo Project curata da Elio Grazioli, viene selezionato come uno dei sette fotografi under 35 finalisti di LOOP | Giovane Fotografia Italiana nell'ambito del festival Fotografia Europea, è uno dei dieci finalisti del Premio Celeste | Visible White Photo Prize curato da Laura Serani, partecipa alla mostra collettiva “Questioni di Famiglie” negli spazi del CIFA di Bibbiena e viene selezionato come uno degli otto artisti italiani che parteciperanno alla prossima edizione della biennale d’arte contemporanea JCE Jeune Création Européenne, inaugurata l'11 Ottobre a Montrouge, Parigi. A dicembre il suo lavoro, insieme a quello di altri 9 fotografi italiani ha fatto parte della mostra "Mala yerba" curata da Alain Cabrera Fernandez, Elio Grazioli ed Alessandro Malerba, nella sala principale della Fototeca de Cuba in occasione della "Settimana della Cultura" organizzata dall'Ambasciata Italiana a L'Avana. A Marzo 2018 viene invitato dall’Istituto Italiano di Cultura di Parigi per un progetto di residenza durante il quale sviluppa il progetto ”Random Notes for a Necessary Urban Planning”, esposto negli spazi dell’Istituto in una mostra personale a cura di Laura Serani. Vive e lavora in Toscana.

Price (25)
Favorite
Campaign added to favorites
Campaign removed to favorites
Share
share icon heart icon

Please Wait...