Skip links

Grey Vista

Conseguenze e attività delle eruzioni vulcaniche
di D.P. Mahardika
198
copie al goal
1%
completato
0
giorni
Questa campagna non ha raggiunto l'obiettivo minimo dei pre-ordini necessari a pubblicare il libro.
Preferito
Campaign added to favorites
Campaign removed to favorites
Share
share icon heart icon

Project Description

Grey Vista è una ricerca fotografica cromatica che ruota intorno alle conseguenze delle perturbazioni e degli spostamenti che avvengono con le eruzioni vulcaniche. L’autore D.P. Mahardika, esplora il paesaggio e le relazioni che gli umani forgiano attorno ad esso, in un luogo in cui miti e storie sono attaccati alla “montagna di fuoco” (Monte Merapi) da più di centinaia di anni.

Quando il vulcano aumenta la sua attività vulcanica e scoppia, gran parte della preoccupazione sono gli abitanti intorno ad esso. Agli abitanti è stato chiesto di evacuare e spostarsi verso un terreno più sicuro. Oltre agli impatti umani, le eruzioni vulcaniche colpiscono anche la vegetazione e gli ecosistemi intorno alla montagna.

Quando il vulcano aumenta la sua attività vulcanica e scoppia, gran parte della preoccupazione sono gli abitanti intorno ad esso. Agli abitanti è stato chiesto di evacuare e spostarsi verso un terreno più sicuro. Oltre agli impatti umani, le eruzioni vulcaniche colpiscono anche la vegetazione e gli ecosistemi intorno alla montagna.

Alla fine dell’ottobre 2010, il Monte Merapi ha iniziato una serie sempre più violenta di eruzioni che è proseguita fino a novembre. Oltre 350.000 persone sono state evacuate dall’area colpita. 353 persone sono state uccise durante le eruzioni. Il Monte Merapi è noto per essere uno dei vulcani più pericolosi e attivi al mondo. Nonostante ciò, oltre un milione di persone vivono vicino all’imponente vulcano e alcuni villaggi si trovano a soli 2 km dalla sua cima.

Le eruzioni vulcaniche hanno generalmente un impatto sugli ecosistemi e sulla vegetazione circostante. Alcune delle attività vulcaniche che potrebbero avere un impatto sulla vegetazione in mezzo sono flussi lavici e piroclastici, che possono raggiungere temperature di 700 gradi Celsius che scivolano ad alta velocità. Sul Merapi, gli indonesiani chiamavano questo fenomeno “wedhus gembel”.

L’impatto del “wedhus gembel” o dei flussi piroclastici sono molteplici, a partir dall’incendio che brucia la vegetazione, gli alberi e le altre piante, sepolti poi da una pila di materiale solido proveniente dal vulcano. Gli edifici vengono danneggiati, i villaggi distrutti, la terra si copre di cenere e crea un’enorme “grey vista”.

 

Specifiche libro

Larghezza:16,5cm
Altezza:24cm
Pagine:160
Copertina:Brossura
Lingue:Italiano, English

Author Informations

NomeD.P. Mahardika
Paese<span class="ion-ios-location"></span> Indonesia
Sito webhttp://www.dpmahardika.com

Biografia

Nato il 17 agosto 1987
D.P. Mahardika è un fotografo indipendente con sede a Yogyakarta, in Indonesia. Lavora in diversi campi della fotografia. Ha ottenuto la sua prima fotocamera nel 2005 mentre studiava giornalismo visivo. Più tardi la sua educazione fotografica si è estesa e seguendo la sua passione per la fotografia d’arte ha cominciato anche ad esporre in diverse gallerie.

Questa campagna non ha raggiunto l'obiettivo minimo dei pre-ordini necessari a pubblicare il libro.
Preferito
Campaign added to favorites
Campaign removed to favorites
Share
share icon heart icon

Per favore aspetta...